CucinaConMe

L'aiuto personale in cucina

cucina facile

cucina raffinata

cucina etnica

cucina dietetica

dolci e dessert

trucchi e consigli

schede

le vostre ricette

 

erbe miste per tisane.jpg (86503 byte) Erbe aromatiche

Alloro: arbusto sempreverde tipico del bacino mediterraneo. Usato soprattutto nelle marinate, in conserveria e, più spesso al Nord, negli umidi di carne. alloro fondo bianco.jpg (29948 byte)
Aneto: originario dall'Europa e dall'Asia, viene usato molto dalle cucine scandinave o del Nord in genere, soprattutto per aromatizzare pesci, salse e omelette. Il suo sapore è molto particolare ed è preferibile usarlo solo e non mescolato con altre erbe. aneto fondo verde.jpg (62687 byte)
Basilico: pianta annuale originaria dall'India. Non ha veramente bisogno di presentazione in Italia, paese dove viene molto usato e coltivato. E' famoso il basilico ligure, ma solo nel Sud si trovano certe foglie grandi come il palmo della mano... Provate a metterne alcune foglie appena colte in una boccetta di olio per condire la pasta in bianco o l'insalata. basilico fondo azzurro.jpg (50840 byte)
Coriandolo: pianta originaria del bacino mediterraneo e del Caucasio. Viene usata molto in sud-America, nel Nord-Africa e in Asia, soprattutto nel sud-est. Le foglie vengono aggiunte a fine cottura come si usa con il basilico e entra nella composizione del curry. I semi, simili per aspetto al pepe bianco, vengono usati in conserveria. coriandolo fondo bianco.jpg (45548 byte)
Dragoncello: una pianta dalle foglie lanceolate, molto aromatiche. Quando sfregate, le foglie emanano un forte aroma che ricorda il finocchio. Usato da solo specie con le carni bianche o in miscuglio per le frittate alle erbe e nella salsa bearnese. Attenzione, si trovano spesso piante del tutto prive di sapore... sfregate le foglie tra le dita prima di acquistarle. dragoncello fondo bianco.jpg (56627 byte)
Erba cipollina: oramai comune anche sulle nostre tavole: si presenta con lunghi steli, delicatamente profumati di cipolla. Può essere usata come il prezzemolo, per completare molti piatti, meglio cruda. Provate ad aggiungerne una buona manciata sminuzzata all'insalata o usatela al posto del prezzemolo per condire le patate lessate... Decisamente una pianta da tenere sul davanzale, sempre pronta. erba cipollina fondo bianco.jpg (65522 byte)
Finocchietto: quasi ovunque, in Italia, cresce sui bordi delle strade e nei prati. Usiamo le foglie (dei semi parleremo nella sezione "spezie" per carni, pesci, insaccati, salse e conserve. E' ottima anche con alcuni formaggi freschi e, essicata, dà un ottimo sapore alle carni grigliate. finochietto fondo bianco.jpg (95161 byte)
Maggiorana: piccola pianta cespugliosa, della quale si usano le foglie, meglio fresche, per minestre, salse e carni. L'origano è una varietà di maggiorana, com'è noto, più buona secca. maggiorana fondo azzurro.jpg (93322 byte)
Melissa: pianta vivace del bacino mediterraneo, coltivata per il suo profumo intenso di limone, ricercata anche per profumi e liquori, nonché per le sue proprietà digestive. In cucina viene usata per profumare alcuni dolci o in miscuglio con altre erbe per frittate e carni ripiene.  melissa fondo bianco.jpg (39093 byte)
Menta: pianta erbacea con molte specie. La più comune è la menta piperita. Raramente usata con la carne o il pesce, trova il suo uso nei condimenti di alcune verdure. Molto usata nella cucina araba e nord-africana, con essa si prepara il famoso tè. Non va confusa con la mentuccia né con la menta romana.  menta fondo bianco.jpg (40497 byte)
Mirto: pianta sempreverde tipica della macchia mediterranea. Viene usato per gli arrosti, sopratutto di carne di maiale. E' ottimo anche per le grigliate: i rametti buttati sulla brace sprigionano un intenso profumo che impregna la carne. mirto fondo bianco.jpg (38759 byte)
Origano: varietà di maggiorana, usata soprattutto nel nostro paese: si coglie a sera e si appende per l'essicazione. Usiamo solo le foglioline sbriciolate: pizze, salse, pesci, carne alla pizzaiola, mozzarella, pomodori... sta bene quasi ovunque, sempre a crudo o cotta brevemente. origano fondo bianco.jpg (58849 byte)
Prezzemolo: pianta originaria del bacino mediterraneo, da noi disponibile nella versione "piatta" rispetto alle foglioline ricce disponibili nei paesi del Nord, molto meno saporite. Si usa quasi ovunque, a volte più per dare un tocco di colore che non per il gusto. Le foglie ricce, invece, possono essere fritte per accompagnare le carni: un autentica leccornia. prezzemolo.jpg (83786 byte)
Rosmarino: arbusto del bacino mediterraneo. Viene usato per insaporire carni e pesci e, in particolar modo, è irrinunciabile nelle grigliate e gli arrosti. Le foglie contengono olio di canfora e, per questo  motivo, può essere utilizzato come antitarme. rosmarino fondo bianco.jpg (58281 byte)
Salvia: arbusto tipico della macchia mediterranea coltivato per il suo uso in cucina, molto esteso: dal semplice burro e salvia per condire pastasciutte o ravioli ai ripieni per carne o pesce alla cottura delle carni in padella. salvia fondo bianco.jpg (43075 byte)
Timo: pianta tipica della macchia mediterranea, disponibile in molte varietà con profumazioni diverse, che vanno dal limone al cumino. Ricorrente nella cucina provenzale, è sempre perfetta associata con salvia e rosmarino per arrosti e grigliate. Provatela da sola con l'agnello... timo fondo bianco.jpg (51827 byte)

 

Torna alla pagina Schede